Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Factory Fattori | 18 Dic 2018

Scroll to top

Top

19 Comments

IO SONO ALFA di Patrick Fogli*

IO SONO ALFA di Patrick Fogli*
Saverio Fattori
C’è qualcosa di doloroso nell’ultimo libro di Patrick Fogli perchè nell’acquario in cui ha immerso la narrazione noi ci nuotiamo già da tempo, è un orrore frammentato, privo di tragedie davvero epocali che segnano e cambiano definitivamente le nostre abitudini, è una deriva morale e di percezione della realtà fuori fuoco che ha a che fare non solo con chi detiene il potere, ma corrode le coscenze di tutti. In reatà nella cronaca quotidiana siamo già immersi in un terrorismo che ci appare incomprensibile negli obbiettivi e nella ferocia. I buoni scrittori hanno i recettori ipersensibili e a volte anticipano addirittura gli eventi nel dettaglio. Nel finale di “Piattaforma” Michel Houellebecqimmagina e descrive un attacco terroristico di integralisti islamici proprio in un resort, cambia il paese, la Thailandia invece della Tunisia, ma non le vittime, turisti occidentali raggiunti dalla morte sulla spiaggia.
Ma Fogli si occupa soprattutto dei sopravvissuti, di chi la morte improvvisamente l’avverte vicina, di una società che non ha nessun anticorpo per rispondere sensatamente perchè qualcosa è già scappato di mano, ormai da tempo, quindi la domanda che rimane impigliata in ogni pagina di questo libro è: Siamo davvero migliori degli uomini che eleggiamo e che sono chiamati tra le altre cose anche a “proteggerci dal male”? O le vittime oggi sono solo quelle che non hanno la forza e l’opportunità di essere carnefici?
 

 

“Quando racconti una bugia a qualcuno, quando la racconti così male che sei sicuro che nessuno ti crederà, la colpa di averla fatta franca è solo tua o anche di chi ti ha creduto?”

 

 

 

Per meglio indagare la nostra società Fogli ha usato la paura assoluta, improvvisamente il paese è scosso da attacchi terroristici in successione, crimini sempre più efferati, si parte con l’esplosione in una scuola, colpiscono senza lasciare traccia, sono dei professionisti addestratissimi, prevedere i loro prossimi bersagli, comprendere la loro strategia del terrore, si fa presto impossibile. Dagli attentatori non arriva nessuna rivendicazione, nessuna richiesta, solo una firma, la lettera Alfa inizia a comparire sinistra sui muri. Non è mai chiaro il loro progetto politico, ammesso che uno ne abbiano: ripercorrono gli stessi schemi del terrorismo politico o religioso che conosciamo? Sono solo dei pazzi? Forse. E allora di fronte a un male così assoluto e inspiegabile quanto della nostra libertà siamo disposti a sacrificare per l’incolumità nostra e dei nostri famigliari stretti? Quanto possiamo sopportare i controlli capillari delle forze dell’ordine e i loro errori, il coprifuoco, l’incursione nella nostra privacy? In realtà le prime bombe sono due in successione, a distanza di pochi minuti, la seconda colpisce i primi soccorritori, siano casuali volontari o professionisti del soccorso, è un attacco a quel senso di pietà che spinge i migliori di noi ad aiutare un estraneo in difficoltà. I personaggi che nel libro cercano di capire l’entità in campo continuano a cercare la soluzione usando vecchie formule di un mondo che ormai non c’è più, hanno risposte sbagliate perchè fanno domande sbagliate, un uomo dei Servizi, un giornalista illuminato, un politico galantuomo che sembra uscito da un’epoca lontanissima. Sono loro a farsi la domanda più naturale e più sbagliata, la domanda che girerei all’autore:
E’ una rivoluzione quella di Alfa?
Se lo chiedessi a loro, agli Alfa, ti direbbero che non è una rivoluzione. E in fondo non lo è davvero. Una rivoluzione prevede che esista un progetto alternativo, qualcosa con cui soppiantare l’esistente, anche solo un modello autoritario di presa del potere. Alfa non ha mai questo obiettivo, infatti non si mostra mai, non esce mai allo scoperto, non presenta sé come la proposta alternativa. Alfa è paura allo stato puro, appunto. È il nemico da abbattere o, forse, il vaccino che vorrebbe curare, inoculando lo stesso virus che vuole debellare. La nostra epoca ha vissuto tre rivoluzioni vere. Una tecnologica, enorme, improvvisa, quasi istantanea, accaduta così alla svelta che è impossibile non notarla e che procede alla velocità di una valanga. Una economica, che appare rapida, ma in realtà è lenta, arriva da lontano e condiziona ormai tutto anche al di fuori dell’economia, così radicata che ogni possibile alternativa appare quasi un insulto, un’utopia, un parlarsi addosso. E la terza, soprattutto italiana, culturale, che si salda sulle altre due e che le condiziona. Quella che ha creato la percezione della realtà invece della realtà, il ragionamento sul nulla in luogo dell’approfondimento, lo sguardo perennemente puntato al dito, mentre la luna cambia colore e, a volte, nemmeno c’è. Delle tre questa è la più pericolosa, perché in grado di usare le altre due e perché una restaurazione implica tempi lunghissimi e un lavoro quotidiano infaticabile.
Il tuo sguardo sui nostri tempi è logico, lucido, l’organizzazione terroristica Alfa è credibile, proprio perchè non avanza pretese di credibilità, mette in scena la perdita di senso, la fine di ogni ideologia. In questo periodo storico una rivoluzione con un minimo di progettualità, ( e che poi alla lunga magari delude, come quelle che abbiamo conosciuto ) è impraticabile. Nelle discussioni tipiche da sala d’aspetto del medico di base tutti sanno indicare nemici, ovvero la trincea opposta da colpire, in genere si fa riferimento a politici, a caste reponsabili di tutto lo sfacelo, oltre ai soliti extracomunitari e zingari, ma se tu chiedi agli “indignati”chi sono i buoni, con chi si unirebbero per combattere il “nemico” allora li confondi, tutti sono comunque persi nella propria individualità. Nel tuo romanzo quando la paura arriva all’apice la gente si chiude in casa, la salvezza non sta mai nella comunità, nel libro ho trovato una frase gelida e stupenda:
“Ci salveremo solo insieme. E proprio per questo non si salverà nessuno.”
Come se ne esce?
Siamo nella stagione dell’individualismo. Anzi, forse anche peggio, nella stagione del singolo eletto a universo, a cui tutto è dovuto solo perché esiste, fregandosene delle capacità, delle inclinazioni. E per una stagione così occorre un nemico da abbattere. Non è una novità nella storia, in fondo è stato anche il presupposto di molte rivoluzioni. Per rivoltarsi serve un nemico e un’idea alternativa, un’idea precisa di presente e una altrettanto precisa di futuro, che sia al tempo stesso facile da capire e da comunicare. Oggi non c’è nulla di tutto questo. Oggi il nemico sono “tutti gli altri” che, quota parte, hanno contribuito a farti stare male e che accusi di ogni nefandezza, piccola o grande, magari le stesse che hai fatto e per cui sei disposto, con grande facilità ad autoassolverti. In un mondo come questo, che Alfa rappresenta tirato l’estremo, non c’è possibilità di salvezza se non ricominciando a riconoscere l’altro. Il che significa anche riconoscere sé, i propri errori, i propri pregi, ma pure i limiti e ricostruire un concetto seppure minimo di comunità. Non è un caso che i leader, più o meno carismatici, siano la chiave politica di questa epoca. Non esiste una comunità di persone, ma un seguito frastagliato di gente che si riconosce in qualcuno per un certo periodo di tempo.
Non credo si debba raccontare ancora molto della trama e soprattutto di quello che sta fuori, del clima che ha generato questa opera, non di più, va detto che qualcosa della laurea di ingegneria informaticaentra nella scrittura di Fogli, c’è come una salutare concretezza che sa farsi poetica quando emerge l’umanità dei personaggi, i cerchi si chiudono senza forzature, è un bell’intarsio di fatti, tutti gli elemenenti sono ben saldi e messi al servizio di un lettore attento che trova tutto credibile, la cronaca dei nostri tempi è spostata di poco, di quel tanto che la proietta in un futuro prossimo che ci sentiamo, con qualche timore, fin troppo addosso.
IO SONO ALFA di Patrick Fogli, Frassinelli, marzo 2015, euro16
* Intervista già uscita per FuoriAsse officina della cultura

Comments

  1. I’m truly enjoying the design and layout of your website. It’s a very easy on the eyes which makes it much more pleasant for me to come here and visit more often. Did you hire out a developer to create your theme? Fantastic work!

  2. 有關黃金三角提拉手術、蘋果肌、眼袋手術、眼袋淚溝手術、淚溝、內開法脂肪下移筋膜修補等一些相關、似是而非或有爭議的事項的披露與討論。

  3. 在有效並溫和清理角質的同時,保持肌膚水油平衡。同時提升肌膚光亮度、光滑度和柔軟度,適合倩碧第四號肌膚類型。

  4. innisfree 【底妝系列】超潤色CC舒芙蕾粉餅 Essential CC cushion的商品介紹 innisfree,底妝系列,超潤色CC舒芙蕾粉餅 Essential CC cushion

  5. IELLIOS是由歐盟資助倫敦大學細胞重建研究所研究. 採用諾貝爾生理醫學獎科技 , 透過”納米能量電流” 以最親膚與迅速導入的方式 , 利用電腦化系統去令皮膚再生 , 令皮膚組織在無創傷的情況下自然更新及收緊 . 這治療是無創無痛的 . 完成治療後亦沒有傷口 . 我們是香港第一引入IELLIOS的機構 , 醫生會根據客人不同情況去為你設計不同的組合 .在外國IELLIOS受到很多荷里活明星, 歌手以至政客的追棒 , Madonna的facialist kate somer -field就常用IELLIOS為她護理肌膚 , 令52歲的她肌膚輪廓均保持於30歲的狀態. IELLIOS的訊號技術,採用心臟起博起原理,活躍無法正常運作的心臟細胞。訊號技術可活化及修復愛損皮膚,透過傳送訊號,激活靜止的細胞。IELLIOS的訊號技術給予細胞指令,引發細胞再次生長,令肌膚重回年輕。

  6. ProSeries 蓓瑞絲 【專研修護系列】蓓瑞絲專研修護多效滋養髮膜的商品介紹 ProSeries 蓓瑞絲,專研修護系列,蓓瑞絲專研修護多效滋養髮膜

  7. Youre so cool! I dont suppose Ive read anything like this before. So good to seek out any individual with some authentic ideas on this subject. realy thank you for starting this up. this web site is one thing that’s wanted on the web, somebody with a little originality. helpful job for bringing something new to the web!

  8. While Hull City are part of the global phenomenon that is English football, as a lone entity they have no significant profile beyond this country. Hull are a local club for local people… if you wanted a global profile, Mr Allam, you should have bought Manchester United

  9. Can I just say what a reduction to find someone who actually knows what theyre speaking about on the internet. You positively know learn how to carry a difficulty to light and make it important. Extra people must learn this and perceive this side of the story. I cant imagine youre not more common since you undoubtedly have the gift.

  10. Youre so cool! I dont suppose Ive read anything like this before. So good to seek out any individual with some authentic ideas on this subject. realy thank you for starting this up. this web site is one thing that’s wanted on the web, somebody with a little originality. helpful job for bringing something new to the web!

  11. Youre so cool! I dont suppose Ive read anything like this before. So nice to find any individual with some authentic ideas on this subject. realy thank you for beginning this up. this website is something that is wanted on the internet, someone with a little originality. useful job for bringing one thing new to the internet!

  12. Benjamin Kololli enjoyed the high of netting his side’s winning goal before suffering the most dramatic of falls during FC Zurich’s 1-0 win over AEK Larnaca in the Europa League. ‘Legend has it he’s still falling’: Twitter reacts to hilarious video of Benjamin Kololli’s unexpected celebration fail after netting winner for FC Zurich

  13. Youre so cool! I dont suppose Ive read anything like this before. So nice to find any individual with some authentic ideas on this subject. realy thank you for beginning this up. this website is something that is wanted on the internet, someone with a little originality. useful job for bringing one thing new to the internet!

  14. There are some interesting points in time in this article however I don’t know if I see all of them heart to heart. There’s some validity but I will take maintain opinion till I look into it further. Good article , thanks and we would like more! Added to FeedBurner as nicely

  15. Can I just say what a reduction to find someone who actually knows what theyre speaking about on the internet. You positively know learn how to carry a difficulty to light and make it important. Extra people must learn this and perceive this side of the story. I cant imagine youre not more common since you undoubtedly have the gift.

  16. Oh my goodness! a tremendous article dude. Thank you However I’m experiencing problem with ur rss . Don’t know why Unable to subscribe to it. Is there anybody getting similar rss drawback? Anybody who is aware of kindly respond. Thnkx

  17. I know top Blog professionals would really like your blog. You have a good head on your shoulders. You always know just what to say. I truly appreciate this page. Neat post.

  18. I needed to post you one very little word to finally thank you very much again over the magnificent suggestions you have documented on this site. It has been simply particularly generous of people like you to present without restraint what exactly a lot of folks could possibly have offered for sale for an electronic book to make some profit for themselves, certainly given that you might well have done it if you wanted. These pointers additionally acted to provide a fantastic way to comprehend the rest have a similar interest similar to my own to know more with regard to this issue. I’m sure there are millions of more enjoyable sessions in the future for individuals who see your blog post.

  19. My wife and i have been very fortunate when Edward could round up his basic research from your precious recommendations he obtained through your site. It is now and again perplexing to simply always be giving for free helpful tips that many some other people may have been trying to sell. So we know we’ve got the website owner to appreciate for that. The most important explanations you made, the easy site navigation, the relationships you will assist to instill – it’s got many superb, and it’s helping our son in addition to our family feel that the content is entertaining, which is certainly rather essential. Many thanks for the whole lot!

Submit a Comment